SEI UN NEGOZIANTE e non vuoi licenziare il personale alla riconsegna dei locali ? Sei un negoziante e temi le penali milionarie ( illegittime ) con cui il Fidenza Village ti vuole estorcere i licenziamenti ? Sei un negoziante e vuoi sapere se in caso di prosecuzione del rapporto di lavoro dei dipendenti in capo al Fidenza Village, questi deve farsi carico anche degli oneri accessori fra cui il TFR ?

ASSOUTLET mette a disposizione delle proprie AZIENDE AFFITTUARIE Associate la sua esperienza per una DISAMINA GRATUITA E SENZA IMPEGNO DEL RAPPORTO CONTRATTUALE per accertarne extra-giudizialmente la sua intera dinamica e le eventuali violazioni contrattuali e di legge, cosi da permettere a ciascuno di valutare SENZA ALCUN ONERE OD IMPEGNO l'opportunità di intervenire.

L'analisi preliminare svolta GRATUITAMENTE da ASSOUTLET, potrà con ciò essere utile a negoziare in bonis la propria posizione contrattuale col centro commerciale, eventualmente con l'assistenza dei legali dell'Associazione, richiamando l'attenzione della proprietà immobiliare alle proprie obbligazioni e responsabilità


SEI UN LAVORATORE licenziato di recente e vuoi domandare il reintegro ?  Stai ancora lavorando, ma vuoi domandare la nullità della pattuizione che prevede il tuo licenziamento allo scadere del contratto di affitto del punto vendita ?  Sei stato licenziato nei dieci anni passati, non ha sottoscritto alcun verbale di conciliazione e vuoi domandare i danni ?

ASSOUTLET mette a disposizione dei propri LAVORATORI ASSOCIATI la sua esperienza per una DISAMINA GRATUITA E SENZA IMPEGNO DEL RAPPORTO CONTRATTUALE per accertarne extra-giudizialmente la sua intera dinamica e le eventuali violazioni contrattuali e di Legge, cosi da permettere a ciascuno di valutare SENZA ALCUN ONERE OD IMPEGNO l'opportunità di intervenire.

I legali di ASSOUTLET sono disponibili per un CONSULTO GIURIDICO GRATUITO.

Laddove fossero riscontrati degli illeciti, su mandato dell'Associato ASSOUTLET potrà quindi farsi carico di istruire e seguire il contenzioso legale con formula “A BUON FINE” domandando la copertura delle mere spese borsuali, ed una "success fee" calcolata percentualmente solo su quanto ottenuto in caso di esito positivo del giudicato.